Sorry, you need to enable JavaScript to visit this website.

Assicurare una connettività minima di trasporto stradale di merci dopo la Brexit

Assicurare una connettività minima di trasporto stradale di merci dopo la Brexit
Soazig de la Moissonnière

Oggi, dopo le negoziazioni del trialogo tra il Parlamento europeo, la Commissione e il Consiglio, si è concluso un accordo provvisorio sulla garanzia di una connettività di base per il trasporto stradale in caso di recesso del Regno Unito dell’Unione Europeo senza accordo (nel quadro del piano d’azione presentato dalla Commissione europea). 

Più dell’80% del trasporto stradale di merci tra il Regno Unito e i 27 stati membri è attualmente assicurato dai vettori stabiliti in questi stati membri. In modo tale da evitare gravi perturbazioni e ogni rischio di disturbo della quiete pubblica, sono necessarie delle misure d’emergenza temporanee fino al 2019.

L’eurodeputata Izaskun Bilbao Barandica, relatrice ombra per il gruppo ADLE su questo dossier, ha dichiarato: “Al termine di difficili negoziati, abbiamo raggiunto un accordo su questo dossier, legato ad un punto molto controverso in materia di cabotaggio. È deplorevole che abbiamo avuto successo in questo dossier e non nell’intero pacchetto mobilità. Vorrei chiedere ai gruppi del Parlamento europeo di adottare il medesimo approccio coerente e pragmatico per i dossier del distacco, del cabotaggio e dei tempi di guida e di riposo al fine di raggiungere un accordo. I vettori dell’Unione europea hanno bisogno di questo accordo.”

Chi se ne occupa

Temi correlati

IED YDE