Iscriviti alla nostra newsletter Le nostre ultime newsletter

Gli eurodeputati del PDE ci spiegano perché hanno scelto di lottare per l'Europa

Le lingue, le culture, le differenze regionali e le iniziative locali devono essere rispettate poiché sono la risorsa più potente dell'Europa.

Chip elettronici: un ambizioso piano dell'ue per produrre di più in Europa

Grudler_2019.jpg

L'eurodeputato francese Christophe Grudler (MoDem), vice coordinatore Renew Europe per la commissione per l'industria, la ricerca e l'energia (ITRE) reagisce alla presentazione da parte della Commissione europea del "EU Chips Act":

"Annunciato dal presidente Ursula Von Der Leyen lo scorso settembre, il grande piano di investimenti per i chip elettronici è stato lanciato ufficialmente oggi dalla Commissione europea. L'"EU Chips Act" è un punto di svolta per la nostra industria elettronica, poiché permetterà un massiccio rilancio della produzione in Europa di componenti elettronici essenziali per la vita quotidiana. Accolgo con favore questo progetto ambizioso e senza precedenti, che ci permetterà di ricreare competenze e posti di lavoro e di aumentare l'autonomia strategica dell'UE. Come abbiamo visto negli ultimi mesi con la carenza di semiconduttori, l'UE è troppo dipendente dalle importazioni in questo settore. Con più di 43 miliardi di euro di investimenti previsti, questo programma mira a dotare l'Europa di tutta la gamma di competenze, dalla progettazione alla prototipazione e alla fabbricazione di semiconduttori e componenti elettronici. Soprattutto, questa nuova produzione europea di semiconduttori andrà a vantaggio di tutta l'industria europea: che si tratti della fabbricazione di treni, aerei, automobili, attrezzature mediche, elettronica di consumo o anche elettrodomestici di uso quotidiano. Mi mobiliterò al Parlamento europeo per fare di questo grande piano un successo europeo, che servirà direttamente all'autonomia strategica europea.