Iscriviti alla nostra newsletter Le nostre ultime newsletter

Gli eurodeputati del PDE ci spiegano perché hanno scelto di lottare per l'Europa

Le lingue, le culture, le differenze regionali e le iniziative locali devono essere rispettate poiché sono la risorsa più potente dell'Europa.

Evento "Happy 18 Polsko - Soluzioni per l'Europa" a Cracovia

Thun Kobosko Gozi in Krakow

The European Democratic Party organised the "Happy 18 Polsko - Solutions for Europe" event in Krakow to celebrate Poland’s 18 years of membership in the European Union.

Il Partito Democratico Europeo ha organizzato l'evento "Happy 18 Polsko - Solutions for Europe" a Cracovia, per celebrare i 18 anni di appartenenza della Polonia all'Unione Europea.

Il Segretario Generale del Partito Democratico Europeo (PDE) ed Europarlamentare Sandro Gozi ha dichiarato venerdì 6 maggio a Cracovia: "Sono passati diciotto anni dall'ingresso della Polonia nell'Unione Europea. La sua adesione ha dato un forte impulso alla crescita economica del Paese e ha apportato miglioramenti visibili alla vita quotidiana dei polacchi. Purtroppo, come altri Paesi europei, la Polonia ha sofferto negli ultimi anni di 'regressioni democratiche' da parte di governi euroscettici. L'attuale governo polacco ha sistematicamente violato i diritti fondamentali e lo Stato di diritto, il che contrasta con la grande dimostrazione di umanità e solidarietà che il popolo polacco dà ai nostri fratelli e sorelle ucraini. Ma sono convinto che questa fase passerà e la Polonia tornerà al centro dell'Europa: l'80% dei polacchi è favorevole all'adesione all'UE, una cifra ben al di sopra della media di tutti gli Stati membri, e l'anno scorso centinaia di migliaia di persone hanno manifestato a Varsavia le loro opinioni pro-europee".

Róża Thun, eurodeputato polacco, Polska 2050, "Questo 18° anniversario è anche un po' dolceamaro, o anche solo amaro, perché in questi sette anni abbiamo sciupato tutto quello che potevamo (...) abbiamo sprecato tutto quello che potevamo fare per l'Europa e guadagnare da questa comunità grazie al fatto che siamo membri. Nell'ambito del progresso democratico, essere nello Stato di diritto; attuare la legge comunitaria, educare i giovani, educare tutti a vivere in un Paese che mantiene i tre rami del governo. Questi ultimi sette anni avrebbero dovuto rappresentare un enorme progresso per le nostre civiltà, e abbiamo avuto delle opportunità, ma sono state buttate via, e lo dico con molto dolore in quanto questo 18° anniversario è estremamente triste. Ma vedendo voi e vedendo i nostri ospiti, sono piena di speranza che nel prossimo futuro tutto questo cambierà, e saremo in grado di svolgere i nostri compiti nell'Unione Europea per il nostro bene e per il bene dell'UE, come avviene per chi è adulto all'età di 18 anni".

Michał Kobosko, vicepresidente del partito Polonia 2050, ha sottolineato: "La Polonia deve aprirsi la strada verso la zona euro. Perché è quello il nostro posto, per consolidare la nostra appartenenza all'UE. Perché questo è il cuore, il nucleo dell'UE, ed è lì che la Polonia dovrebbe essere. La Polonia dovrebbe cogliere questa opportunità.

Nel complesso, l'evento ha incluso quattro tavole rotonde sui 18 anni di adesione della Polonia all'UE, sui cittadini al centro della politica, sulla trasformazione verde e sul posto dell'Europa nel mondo dopo l'aggressione della Russia all'Ucraina. L'evento, che ha riunito vari rappresentanti di ambienti politici - tra cui un rappresentante del nostro membro ceco Senator 21, ONG e attivisti locali, mirava a proporre soluzioni concrete per aiutare la comunità locale ad adattare le proprie attività alle attuali sfide socio-economiche. 

La prossima edizione di "Europe of Solutions" si terrà a Brno, nella Repubblica Ceca .

Può rivedere il nostro evento in diretta su YouTube.

o sfogliare le foto dell'evento

Happy 18 Polsko! Solutions for Europe - Krakow (PL) - 6 May 2022