Sorry, you need to enable JavaScript to visit this website.

Il Parlamento ha votato per un rafforzamento delle frontiere europee

European Parliament

In seguito al voto espresso alcune settimane fa dalla Commissione per le libertà civili, la giustizia e gli affari interni a favore della revisione del regolamento dell’Agenzia Frontex, questa settimana i deputati hanno approvato la revisione a larga maggioranza.

Il mandato dell’Agenzia europea della guardia di frontiera e costiera (Frontex), così come le sue capacità operative, si amplierà in modo tale da porre rimedio alle attuali carenze nel funzionamento dell’Agenzia. I fondi supplementari per le assunzioni consentiranno all’Agenzia di assumere progressivamente un corpo permanente di 10.000 membri del personale operativo entro il 2027. Le nuove regole proposte inoltre, chiariscono il ruolo di Frontex nelle attività di ricerca e salvataggio e le consentono di fornire un sostegno tecnico e pratico agli Stati membri nelle operazioni di rimpatrio.

L’eurodeputata francese Nathalie Griesbeck, relatrice su questo dossier per il gruppo ADLE, che ha difeso questa posizione con forza e convinzione, accoglie positivamente la rapida approvazione di questo regolamento: «Nel partecipare all’ultima sessione plenaria del mio mandato da europarlamentare, sono molto orgogliosa dell’adozione di questo regolamento che è particolarmente importante per la sicurezza delle frontiere esterne della nostra Unione. Durante tutti i negoziati ho difeso una posizione europea e operativa. Questo concreto passo in avanti dimostra l’approccio fuorviante di tutti i deputati sovranisti e populisti che credono, erroneamente, che queste due nozioni siano incompatibili. Per proteggere efficacemente tutte le nostre frontiere esterne, la risposta oggi è europea.»

 

 

Chi se ne occupa

Temi correlati

IED YDE