Iscriviti alla nostra newsletter

Uno sguardo indietro alla settimana della nostra delegazione parlamentare a Washington DC

È particolarmente importante che i democratici di entrambe le parti lavorino insieme più strettamente.

Sandro Gozi e i Democratici Europei a Washington per incontrare i Democratici Usa

United States Capitol

Una delegazione di sei eurodeputati del Partito Democratico Europeo, guidata dal segretario generale Sandro Gozi, sarà in visita negli Stati Uniti dal 31 ottobre al 4 novembre per una serie di incontri istituzionali a Washington DC con diversi membri del Congresso e del Senato americani ed esponenti del Democratic Party, tra cui Jim McGovern, Tom Casper, Jim Costa e Ruben Gallego. Il programma della delegazione prevede meeting anche con i copresidenti del Caucus dell'Unione Europea del Congresso, con il Dipartimento di Stato e con alcuni think tank come il Brookings Institution, il German Marshall Fund e l'Atlantic Council, per concludersi con una lezione alla Georgetown University.

Nel corso degli incontri saranno affrontate una serie di questioni di interesse sia per l'Europa che per gli Stati Uniti, tra cui Cina, commercio, transizione energetica, lotta ai nazionalismi e agli estremismi. Sui temi dell'innovazione digitale e della cybersicurezza verrà inoltre presentato il Piano Ue per la lotta alla disinformazione e alle fake news.

“È giunto il momento che i democratici su entrambe le sponde dell'Atlantico lavorino più strettamente insieme, i Democratici europei e statunitensi hanno tutto da guadagnare da scambi regolari come questi”, afferma Sandro Gozi, segretario generale del Pde e capo-delegazione, che aggiunge: “Dobbiamo lavorare insieme per affrontare più efficacemente la lotta al cambiamento climatico, rendendo le nostre democrazie più resilienti e dando impulso alla ripresa verde dalla crisi del Covid-19, ad esempio, ma anche per combattere il nazionalismo e l'estrema destra”.

Oltre a Gozi, la delegazione del Pde sarà composta dall’eurodeputato italiano e vicepresidente del Gruppo Renew Europe, Nicola Danti, e dagli eurodeputati francesi di Renew Europe Sylvie Brunet, Laurence Farreng, Christophe Grudler e Marie-Pierre Vedrenne.