Sorry, you need to enable JavaScript to visit this website.

Salvaguardia dei diritti alla sicurezza sociale dei cittadini dell’UE e del Regno Unito

Salvaguardia dei diritti alla sicurezza sociale dei cittadini dell’UE e del Regno Unito
European Parliament

Il 26 febbraio, la Commissione per l'occupazione e gli affari sociali ha votato a favore di un pacchetto di misure di emergenza volte a tutelare i diritti alla sicurezza sociale dei cittadini dell’UE e del Regno Unito in caso di mancato accordo relativo alla Brexit. L’obbiettivo di questo regolamento è di mitigare alcuni effetti negativi del recesso del Regno Unito, non soltanto per i cittadini britannici ed europei, ma anche gli apolidi, i rifugiati, cosi come per i membri delle loro famiglie e i superstiti delle categorie precedenti.

L’eurodeputata irlandese Marian Harkin, correlatrice su questo dossier per il gruppo ADLE, ha dichiarato: “Gli europei che hanno esercitato il loro diritto alla libera circolazione non devono subire danni collaterali in nessuno degli scenari della Brexit. Noi ci siamo assicurati che i cittadini mantengano ciò che hanno già acquisito in termini di prestazioni sociali fino alla decisione relativa alla Brexit."

Chi se ne occupa

Temi correlati

IED YDE