Sofia declaration - Website of the European Democrats
European Democrats Logo

Dichiarazione di Sofia

SIAMO DEMOCRATICI ED EUROPEI

1. Noi, Democratici Europei, siamo convinti che la regione dei Balcani rappresenti un’importante sfida per la costruzione dell’Unione Europea e che lo “spirito dei Balcani” possa influenzare l’Europa e il mondo nel futuro prossimo. Oggi i Balcani sono troppo spesso considerati come un terreno di conquista per alcune grandi potenze (Russia, Cina, Turchia) nella loro strategia di influenza e questo lo deploriamo. Noi, parlamentari, leader locali, organizzazioni non governative, ricercatori, imprese... affermiamo con forza di essere soprattutto cittadini europei. Il nostro obiettivo è proiettarci nel futuro della regione, per il 2030 e il 2050.

2. Oltre alle procedure abituali (candidature, adesione formale, Schengen, zona euro), che sono necessarie e utili, stiamo avviando un processo di approfondimento. Riteniamo infatti che la riflessione politica e dei cittadini preceda le procedure e le sostenga. Alcuni di noi provengono dagli undici Paesi balcanici (e non solo dai sei cosiddetti “Balcani occidentali”) e hanno una storia e una geografia specifica, utile per l’intera Unione; altri provengono da Paesi membri dell’UE (francesi, tedeschi, polacchi, italiani). Così come ogni europeo si sente “a casa” nell’Unione Europea, vogliamo che i Balcani siano una “casa” di cui dobbiamo sentirci responsabili in futuro.

DIFENDIAMO I VALORI COMUNI EUROPEI

Website of the European Democrats - https://democrats.eu

Fin dalla sua nascita, l’Unione europea ha rappresentato un modello politico unico al mondo, diverso da quello americano, cinese, russo o indiano. In questo modello, ci sforziamo di essere uniti “nella diversità”. Per noi, Democratici Europei, la democrazia è soprattutto un modo per organizzare i compromessi, non la tirannia della maggioranza sulla minoranza; consente l’accesso condiviso alla ricchezza e ai beni comuni, non ognuno per sé; e si concretizza, infine, nella separazione dei poteri e nella forza delle nostre istituzioni.

Noi Democratici europei sosteniamo la riconciliazione tra i cosiddetti nemici “ereditari”.
Per noi, il confine non definisce solo un territorio in termini di “diritti” (alla protezione, alla sicurezza, alla cultura...), ma anche un luogo di incontro, di cooperazione e di responsabilità.

Noi Democratici europei affermiamo che non esistono “fratelli maggiori” o “fratelli minori” nell’area dell’UE. Nei Balcani non ci consideriamo come dei “piccoli Paesi”, ma come degli attori essenziali della diversità europea.

Oggi, l’architettura dell’Unione europea sembra essere incomprensibile per la maggior parte dei cittadini europei. Nella regione balcanica, questa situazione è ancora più critica (UE, Eurozona, area Schengen, CPE, CE, OSCE, ecc.). Noi, Democratici Europei, riteniamo che un’Unione più forte, con tutti i Paesi balcanici come membri a pieno titolo dell’UE, sarà l’attore decisivo per la costruzione della più ampia comunità politica continentale per la sicurezza, la stabilità, la prosperità e la gioventù che dobbiamo realizzare.

L’Unione europea è troppo lenta e poco visibile nei Balcani, una regione che ribolle di influenze contraddittorie. Questo vale, ad esempio, per gli investimenti nelle infrastrutture e nell’economia. I Balcani, oggi, hanno bisogno di un piano di investimenti massicci. Noi, Democratici europei, dichiariamo che dobbiamo smettere di tergiversare sull’agenda e sui valori europei e iniziare ad agire per cambiare la situazione in questa regione una volta per tutte, perché non si può aspettare a lungo.

Costruire la cittadinanza europea nel XXI secolo è la sfida che l’Unione europea deve affrontare. Come possiamo essere uniti in questa famosa “diversità” che nei Balcani è così ricca e intensa da diventare esplosiva? In che modo si può articolare la diversità delle nazioni, delle lingue, delle culture e delle “etnie”? Noi, Democratici Europei, ci impegniamo a lavorare su questo con determinazione e convinzione.

I BALCANI, IL FUTURO DELL’UNIONE EUROPEA

Website of the European Democrats - https://democrats.eu

CI IMPEGNIAMO A :

Organizzare incontri regolari che riuniscano tutte le parti interessate.

Creare una piattaforma inclusiva permanente che consenta di condividere e costruire posizioni e proposte comuni.

Approfondire temi comuni e decisivi per il futuro, trasversali a tutti i Paesi della regione, come la riconciliazione (apprendimento incrociato di lingue e culture, ricerca storica comune, cooperazione decentrata...), lo sviluppo e la transizione ecologica, l’istruzione, la promozione dei funzionari pubblici, per realizzare a medio termine le riforme della pubblica amministrazione, la lotta contro la corruzione, il riequilibrio della demografia.

È possibile accedere alla versione PDF di questa pagina.

Nous n'avons pas pu confirmer votre inscription.
La vostra iscrizione è confermata.

La newsletter

Iscrivetevi alla nostra newsletter per seguire le nostre novità.