European Democrats Logo

Dal 22 al 23 giugno 2023, il Partito Democratico Europeo (PDE) ha organizzato una conferenza in Martinica sul tema "Soluzioni per l'estero" con il suo deputato Max Orville. Il Presidente del PDE François Bayrou e il Segretario Generale Sandro Gozi hanno aperto la conferenza.

Osservazioni di François Bayrou, Presidente del PDE François Bayrou, Chairman of the EDP

François Bayrou
Nel suo discorso, François Bayrou ha sottolineato che le questioni politiche, economiche e ambientali in gioco oggi in tutti i territori d'oltremare, e in particolare nelle Indie Occidentali Francesi, non sono questioni secondarie, ma essenziali. A suo avviso, l'istruzione è la questione più importante oggi. L'educazione come trasmissione di una base di cultura generale che ci permetta di comprendere il mondo come sarà in tutte le sue dimensioni, e nelle sue dimensioni più nuove, con nuove tecnologie che offrono opportunità che finora non esistevano. A tal fine, ha proposto di elaborare un piano decennale per garantire che queste opportunità non solo siano offerte a tutti, ma anche utilizzate al meglio. Ha sottolineato che non si tratta di recuperare il ritardo, ma di prendere l'iniziativa. Osservazioni di Sandro Gozi, Segretario Generale del PDE
Sandro Gozi

Sandro Gozi, a sua volta, ha dichiarato che il Partito Democratico Europeo è il partito più impegnato nelle questioni relative alle regioni ultraperiferiche (RUP). Siamo impegnati non solo attraverso il lavoro dei nostri parlamentari nelle istituzioni europee e nel Parlamento europeo, ma anche perché vogliamo rendere prioritaria la diversità regionale, territoriale, culturale e linguistica. Ritiene inoltre che sia fondamentale rendere i territori d'oltremare una delle nostre priorità nel nostro lavoro quotidiano; questo è stato fatto e vuole continuare in questa direzione. È fondamentale essere presenti in modo giusto ed equo per tutti i nostri membri, ovunque essi si trovino.

La conferenza si è svolta nell'arco di due giorni, con tre tavole rotonde su temi di grande interesse e attualità: come accelerare la transizione ecologica ed energetica nelle regioni ultraperiferiche, come rendere le regioni ultraperiferiche territori di piena occupazione e accelerare il loro sviluppo economico, e le vie da esplorare per rafforzare le pari opportunità nell'istruzione per i cittadini di queste regioni. All'evento di due giorni hanno partecipato i parlamentari europei del gruppo Renew Europe, le imprese e i rappresentanti del settore privato, nonché i rappresentanti eletti locali e le autorità regionali.

Il PDE ha tratto delle conclusioni da questa conferenza e continuerà ad essere in prima linea nel difendere gli interessi delle regioni ultraperiferiche e nel mettere in evidenza il loro elevato potenziale.

Max Orville

Il PDE è convinto che la transizione ecologica offra un'opportunità di sviluppo senza precedenti per le regioni ultraperiferiche. Queste regioni sono le più vulnerabili al cambiamento climatico, ma hanno un immenso potenziale per diventare centri di innovazione.

Il PDE ritiene che sia essenziale sviluppare una forte dinamica imprenditoriale, incoraggiando la creazione di imprese, sostenendo gli imprenditori locali e promuovendo l'innovazione.

Un altro obiettivo è quello di passare a una vera e propria sovranità alimentare e promuovere un'agricoltura sostenibile nelle regioni ultraperiferiche. Sviluppando pratiche agricole rispettose dell'ambiente e investendo nella produzione locale, le RUP possono rafforzare la loro sicurezza alimentare e ridurre la loro dipendenza dalle importazioni.

Max Orville

Anche il turismo è un settore importante: la PDE sostiene lo sviluppo del turismo con investimenti innovativi, sostenibili e resilienti. Ciò include la creazione di parchi europei per diverse attività, la conservazione della biodiversità e lo sviluppo di percorsi di accesso, oltre alla promozione dei beni turistici specifici delle regioni ultraperiferiche.

Le regioni ultraperiferiche sono più esposte ai rischi climatici rispetto agli altri Stati membri continentali e devono quindi essere sostenute meglio nella loro transizione ecologica. Ad esempio, il PDE ritiene fondamentale combattere l'alga sargassum che inquina le coste dei Caraibi e causa gravi danni sanitari, materiali ed economici a tutti i territori della zona atlantica. A tal fine, il PDE vuole sviluppare soluzioni di energia rinnovabile su misura per ogni regione, al fine di promuovere la loro autonomia energetica, utilizzando fonti come l'energia solare, l'energia geotermica, le biomasse, l'energia delle maree e l'energia eolica. Inoltre, il PDE propone di tenere maggiormente conto delle regioni ultraperiferiche nell'attuazione del Fondo di solidarietà dell'UE per finanziare misure di prevenzione dei rischi associati alle catastrofi naturali.

Il PDE si impegna risolutamente a massimizzare l'impatto dei fondi e dei programmi europei, rispondendo al contempo alle esigenze specifiche di ciascun territorio. Crediamo fermamente che queste azioni rafforzeranno l'economia delle regioni ultraperiferiche e miglioreranno la qualità della vita dei loro abitanti. Per raggiungere questo obiettivo, propone di semplificare le procedure amministrative, rafforzare i poteri delle autorità di gestione e promuovere un migliore coordinamento tra i vari attori coinvolti.

Inoltre, il PDE propone misure per rendere la cittadinanza europea una realtà nelle regioni ultraperiferiche, rafforzando l'istruzione e incoraggiando l'integrazione regionale. Il PDE sostiene anche la costruzione di una rete Internet ad alta velocità nelle regioni ultraperiferiche, per promuovere la connettività e lo sviluppo digitale.

Conclusione

In conclusione, questa conferenza ci ha permesso di fissare nuovi obiettivi per le regioni ultraperiferiche. Vogliamo che siano al centro delle nostre preoccupazioni e che siano riconosciute per il loro vero valore. Sono parte dell'Unione Europea e devono saperlo e sentirlo in modo sempre più forte. Queste idee e proposte saranno quindi incluse nel manifesto del PDE per le elezioni europee del giugno 2024.

Membro/i correlato/i

Sandro<br>Gozi
Sandro
Gozi
Segretario Generale

Francia

Massimo <br>Orville
Massimo
Orville
.

Francia
MoDem

François<br>Bayrou
François
Bayrou
Presidente

Francia
MoDem

Notizie correlate

Tema correlato

Image link

Un'Europa democratica

La famiglia democratica

Image link

Il Partito Democratico Europeo garantisce il massimo livello di trasparenza nel perseguimento dei suoi scopi, nonché nella sua organizzazione e nel suo finanziamento.

Le organizzazioni partner sono i Giovani Democratici Europei (YED) e l'Istituto dei Democratici Europei (IED).

Informazioni di contatto

+32 2 213 00 10
Rue Montoyer 25, 1000 Bruxelles, Belgio

Le nostre delegazioni parlamentari

Avviso legale | Privacy |
Con il sostegno finanziario del Parlamento europeo

Nous n'avons pas pu confirmer votre inscription.
La vostra iscrizione è confermata.

La newsletter

Iscrivetevi alla nostra newsletter per seguire le nostre novità.